Le auto vendute

Vendita Auto Epoca

Abarth 695 Tributo Ferrari – Giallo Modena – Esemplare n° 81/299 – Km. 18000

Venduta Corciano

  • 18000 km
  • 2011
  • Colore: Giallo Modena
  • Cambio: Automatico

Abarth 695 Tributo Ferrari – Giallo Modena
Esemplare n° 81/299 da Collezione
Km. 18000, Anno 2011, Autovettura Pari al Nuovo
Completa di tutti gli accessori di serie ed opzionali

La storia della 695 Tributo Ferrari
La Abarth denominata 695 era una serie speciale nata con lo scopo di rievocare la storica elaborazione estrema della 500 Abarth denominata 695. Le caratteristiche peculiari che accomunavano queste vetture erano: motore 1.4 Turbo T-Jet potenziato a 180cv a 5750 giri/min con turbocompressore Garrett GT 1446, iniettori specifici, sistema di scarico a 4 terminali a geometria variabile “Record Monza”, impianto frenante Brembo con dischi forati maggiorati, sistema di sospensioni Koni con valvola FSD, cambio al volante MTA, cerchi in lega da 17″ e l’adozione di alcuni materiali di pregio come la fibra di carbonio.
La “Tributo Ferrari” nel colore Giallo Modena, presentata nel 2009 e venduta in tiratura limitata e numerata in soli 299 esemplari, voleva proporsi agli appassionati come una sintesi della sportività automobilistica tutta italiana, grazie a un modello particolarmente estremo dal punto di vista della meccanica e dell’allestimento. La Tributo Ferrari, si presentava al pubblico come un omaggio alla casa del cavallino. Esternamente alla vettura spiccavano gli specchietti laterali in fibra di carbonio e due fasce argentate che correvano lungo la carrozzeria, rievocative della Ferrari F430 Scuderia. Anche i cerchi in lega da 17″ avevano un design e una colorazione specifici per questo modello. Gli interni di questi esemplari erano personalizzati con sedili “Abarth Corsa by Sabelt” in pelle nera, con guscio e fondello cuscino in fibra di carbonio. Il volante, anch’esso in pelle nera, era caratterizzato da inserti in pelle in colore vettura con mirino tricolore e ospitava le palette del cambio MTA, mentre il quadro strumenti è stato realizzato specificamente dal marchio Jaeger, ispirandosi alla strumentazione della casa di Maranello.